Connect with us

Ciao, cosa stai cercando?

Approfondimenti

I colori di Frutta e Verdura

La natura ci ha messo a disposizione tutto quello che ci serve nella frutta e nella verdura, in soli 5 colori.

Mangiare frutta e verdura significa avere un apporto insostituibile di sali minerali, vitamine, fibre e sostanze antiossidanti, contenute in quantità variabili nei diversi alimenti.

Sempre pronta da mangiare, la frutta è lo snack ideale, disponibile in ogni stagione con tanti gusti e colori diversi per soddisfare le esigenze dei palati più difficili. La dieta della frutta e della verdura è particolarmente indicata per i soggetti che soffrono di patologie metaboliche e/o cardiovascolari.

A primo impatto colpiscono i colori di frutta e verdura, ognuno dei quali custodisce proprietà benefiche per il nostro organismo. E’ fondamentale imparare a dosare per ottenere una dieta salutare ed equilibrata.

Belle da vedere e buone da mangiare, la natura ci mette a disposizione frutta e verdura di ogni colore. Scopriamo insieme le proprietà ed i benefici che si nascondono nell’arcobaleno di tutti i prodotti ortofrutticoli.

Mangiare frutta e verdura significa avere un apporto insostituibile di sali minerali, vitamine, fibre e sostanze antiossidanti, contenute in quantità variabili nei diversi alimenti.

Scegliere frutta e verdura di ogni colore per arricchire i propri piatti e per mantenersi in salute, è un’abitudine da seguire basandoci sulla varietà dei colori dei prodotti vegetali oltre che sulla stagionalità, meglio ancora, di prodotti locali e biologici.

Il beta-carotene, contenuto ad esempio nelle carote e nella zucca, viene convertito in vitamina A da parte dell’organismo, in modo story da mantenere in salute occhi e mucose.

Frutta e verdura di colore rosso si distinguono, innanzitutto, per le loro importanti proprietà antiossidanti e per la capacità di prevenire tumori e patologie cardiovascolari, proteggendo anche il tessuto epiteliale.

Agliocipolle e porri contengono anche l’allilsolfuro, che rende il sangue più fluido e meno incline alla formazione di trombi.

Come la frutta e la verdura di colore rosso anche quella di colore blu o viola contiene vitamina C, carotenoidi, potassio e magnesio.

La tonalità viola o blu è dovuta alla presenza di pigmenti naturali denominatiantociani, che conferiscono proprietà antocianine, ossia spiccate proprietà antiossidanti, tali da essere paragonati ad un vero e proprio antidoto naturale contro l’invecchiamento.

Alcune statistiche, inoltre, evidenziano come gli alimenti ricchi di carotenoidi possono ridurre il rischio di cancro e patologie cardiache, oltre che migliorare le funzioni del sistema immunitario e prevenire malattie degenerative come la SLA.

Il buon funzionamento del cuore è solo uno dei tanti ambiti della nostra salute in cui la famosa «mela al giorno» può fare la differenza.

È ormai risaputo che il consumo di alimenti di origine vegetale, associato a uno stile di vita corretto, rappresenta il metodo migliore per mantenere il benessere fisico e per prevenire molte delle più comuni patologie. La quercetina contenuta in questi alimenti, è un potente antiossidante che difende l’organismo dal rischio di tumori.

Ricchi di vitamine, di fibre, di Potassio e di altri sali minerali, contengono anche gli isotiocianati, ottimo strumento di prevenzione contro l’invecchiamento cellulare.

Secondo gli esperti, gli alimenti ricchi di carotenoidi possono ridurre il rischio di cancro e patologie cardiache, oltre che migliorare le funzioni del sistema immunitario.

Gli agrumi di colore giallo o arancio sono ricchi di vitamina C e acido folico, considerato fondamentale durante la gravidanza per il corretto sviluppo del nascituro.

Recenti ricerche hanno rivelato come gli ortaggi ricchi di carotenoidi possono prevenire malattie degenerative come la SLA.

Questi alimenti sono particolarmente ricchi di Magnesio, un minerale molto importante che favorisce il metabolismo dei carboidrati e delle proteine, stimola l’assorbimento del Calcio, del Fosforo, del Sodio e del Potassio, regola la pressione dei vasi sanguigni e la trasmissione dell’impulso nervoso.

Potrebbe interessarti